Mi dispiace abbia vinto The Artist. Evviva il film iraniano

27 feb

http://youtu.be/T7eRPOiix9U

Billy Chrystal scontato, Il Cirque du Soleil che non se ne puo’ piu’, la fuoriuscita della gamba della brava Angelina Jolie ( Sanremo style) e, ci inchiniamo, il trionfo di Meryl Streep. Come annunciato da tutti, la serata degli anziani dell’Academy ha premiato The Artist. Mi dispiace.
Credo nel film che prova a raccontarci. Quindi un’opposizione di principio. L’operina e’ graziosa ( ma noiosa ). Raccontarci non vuole dire necessariamente fare un bel film come l’iraniano A Separation, che ho visto e che ha vinto per il migliore film straniero ( come pure previsto da tutti ). Anche The Descendants e Moneyball ci raccontano. The Tree of Life poi emoziona, pur andandosene spesso per una strada blu, molto privata.
La domenica, in America, e’ la serata di Shameless, la piu’ bella serie di questo inizio d’anno, alla sua seconda stagione americana. Quella mi dispiace avere perso, essendo via.

Comments are closed.