La televisione alle conventions

24 ago

Le conventions costruiscono il loro palinsesto sulla televisione primetime.
I programmi iniziano dalle 19.30. Prima ci sono tante cose, tanto colore e eventi.
Ma l’unica tv a coprire per tre ore ogni sera le due fiere della politica sarà la PBS, la televisione pubblica, minacciata ogni anno di tagli.
You Tube ha dedicato un canale al live streaming e cosi’ stanno preparandosi a fare tutte le organizzazioni di news con piedi nella rete. Bloomberg news invierà’ 150 giornalisti a Tampa, molti più’ che nel 2008. Le allnews tv hanno convocato tutte le loro stars che normalmente lavorano nei networks. CNN prova a resuscitare con un’alleanza con Facebook.
Non c’e’ pero’ nell’aria l’attesa e l’eccitazione che produssero Obama e Sarah Palin nel 2008. Ma negli otto giorni complessivi di infomercial dei due partiti molte cose possono accadere. Anche al di fuori delle conventions dove le televisioni sono pronte a registrare manifestazioni, proteste e bizzarrie di generi vari. E allora si che il primetime salterebbe fuori.

Comments are closed.