L’infomercial repubblicano, BULLI E PUPE

29 ago

E’ finita tardi stanotte la convention repubblicana.
Ne parlo, forse, domani. Di Santorum e la sua biografia che ha deviato dal tema della giornata ( Obama picconatore della piccola impresa ) di Ann Romney e la sua introduzione a Mitt ( uomo buono, generoso, gran lavoratore, altruista,ecc e io mi sono sentito un verme ) e di Chris Christie, l’idolo delle folle che ci ha messo parecchio a nominare Romney, impegnato come e’ stato a vendere la sua, di biografia.
Uso una metafora calcistica per Christie. Sono ( molto ) tifoso della Fiorentina. L’anno scorso abbiamo molto amato Valon Behrami perché giocava come un pitbull. Ogni suo intervento era sottolineato da cori dei tifosi che gridavano “Valon Behrami picchia per noi”. Poi Behrami e’ stato venduto al Napoli e ora il centrocampo della Fiorentina e’ fatto di ricamatori sopraffini. E mi piace molto di più. Chiuso con Christie, il bullo che fa antipolitica. Che e’ come l’anticalcio.
Faccio in tempo, prima di crollare, a postare alcune foto. Dal padre di Angelina Jolie a Christie, il Valon Behrami de noantri.




Comments are closed.