La piu’ grande caccia all’uomo, HOMELAND live. Siamo al cinema, no in televisione , no ovunque

19 apr


La caccia all’uomo piu’ grande di sempre, dicono stamattina le televisioni che sono live su Watertown, Ma. Uno dei sospettati morto, l’altro in fuga. National Guard, FBI, SWAT Teams. Non si conosce ancora l’identita’ dei due presunti terroristi. Si dice che fossero sul suolo americano da un anno almeno con visti internazionali regolari. Con passato possibile da militari. Harvard, MIT, scuole, metropolitana, uffici chiusi. Viene in mente Homeland. Con noi alla finestra.
Da ieri sera il video dei due corre sulle televisioni e ci si chiedeva se questo avrebbe favorito o ostacolato le indagini. Poi la situazione e’ precipitata chiudendo il dibattito aperto sulle breaking news. L’attesa e’ riempita dai conduttori che ripetono che il “manhunt” di oggi e’ senza precedenti nella storia. Mai si e’ verificato un simile grande occhio sulle piattaforme piu’ diverse.
Ci dicono ora che i due sono fratelli. Quello di 26 anni morto, l’altro di 19 in fuga. Saltiamo dalla televisione al computer, esattamente all’incrocio di una congiuntura di cui abbiamo parlato spesso. Riflessioni a seguire, con calma.

Comments are closed.