L’agonia della televisione lineare ( e le repliche di Montalbano )

29 mag

Certo l’America e’ un paese diverso. Il 60% delle case americane ha un collegamento a banda larga, Netflix ha 37 milioni di abbonati ( di cui 30 negli Stati Uniti ) ci sono canali cable che superano in ascolto i grandi networks, le pay tv producono serie che riscrivono il romanzo popolare della nostra epoca ( e che noi ci sognamo non solo perche’ ci sono meno soldi ).┬áIn America pero’ la televisione lineare , l’architettura dei palinsesti con un pensiero forte e un primetime altrettanto solido sono in dichiarata agonia.
Soprattutto il modello di business lanciato da Netflix con la produzione di nuove serie e con il lancio di otto, dieci, tredici episodi tutti insieme ad un’ora del vecchio primetime di un giorno X ha dato la botta definitiva ai signori dei palinsesti. Sul proprio laptop, su un tablet, sul televisore collegato al computer si guarda la serie di seguito e la si replica a volonta’.
Netflix tratta ormai per portare via serie consolidate alle grandi rete televisive, oltre a realizzarne di nuove ( con esiti diversi e con immediate conseguenze sulla quotazione a Wall Street ) . E’ rotta definitivamente l’antica scansione della giornata che immaginava pubblici che non ci sono piu’ ( nella crisi in America le donne a casa sono diminuite drasticamente e stanno raggiungendo gli uomini come breadwinners,oltre il 40% ). Su questo stanno riflettendo dalle parti di Madison Avenue e negli uffici dei terrorizzati direttori di rete. In questi casi penso a quello che accade o dovrebbe accadere in quegli omologhi uffici italiani. Mi chiedo quale sia la riflessione che si fa in questi giorni sullo straordinario successo delle repliche di Montalbano.
La replica e’ il nodo ( come sanno bene quelli di Netflix ). E’ il valore autentico delle serie di successo. E’ come rileggere un classico. Puoi modularle come vuoi. Puoi costruirci quella televisione liquida, personale che e’ il futuro della smart tv. Sarebbe possibile, anche in Italia.

Comments are closed.