And the Oscar goes to. Chi vince, probabilmente

28 feb

imagesUnknown

Previsioni a catinelle di bloggers e stampa per la sera di domenica. Non c’e’ il grande film degli anni passati. Ci sono buoni film, non memorabili. Non sono entrati nelle nominations tanti piccoli buoni film come quello dei fratelli Coen. Nebraska e The American Hustle sono ok film. Nulla più’.
Dovrebbero vincere questi che seguono. Mi tengo largo su La Grande Bellezza perché’ ho colto un tifo da stadio che non condivido. Se la vedrà’ con The Hunt, danese, e la sorpresa potrebbe essere il film palestinese.
Migliore film. Lotta tra Gravity e 12 years a slave. Dovrebbe farcela quest’ultimo.
Migliore attrice. Cate Blanchett senza dubbi. I dubbi sono legati alla vicenda Woody Allen.
Migliore attore. Matthew McConaughey per True Detective, più’ che per Dallas Buyers Club. Leonardo DiCaprio una specie di Bartali che merita l’ex aequo.
Migliore regia. Se vince Cuaron per Gravity mi dispiace. Non e’ Kubrick di Odissea nello spazio. Meglio McQueen con il suo film pedagogico.
Tutto questo se non succede che i membri dell’Academy decideranno invece che American Hustle e’ un grande film e allora questo si papperà’ quasi tutto, a cominciare dalla regia, miglior film, per andare sui premi per migliori attori non protagonisti che saranno di Jennifer Lawrence e Bradley Cooper, credo comunque.
Detto questo, la serata degli Oscar su ABC e’ un grande evento TELEVISIVO in mondovisione. In una sola botta ( impara, Sanremo ). E sara’ la festa di Ellen DeGeneres, dopo quella di Tina Fey e Amy Poehler ai Golden Globes. Donne.

Comments are closed.