Serie tv USA in diretta in Italia. Si ma quando il viaggio inverso ?

15 apr

Leggo Stefania Carini che scrive che in questa fase sarebbe da paese normale mandare in onda in Italia le serie tv americane nello stesso giorno in cui sono programmate in America. Ci arriveremo, ci arriveranno ( con calma ) per forza. E’ una legge naturale di questa contemporaneità’ spoilerata.
Il nodo vero, quello macro, e’ pero’ quello dei contenuti spalmati dalla televisione italiana, sui sette maggiori canali. E la capacita’ di raccontare, vendere quello che di buono c’e’. Non c’e’ un pensiero, una conversazione, una strategia a proposito di cosa sia oggi la televisione in Italia. Per che pubblico sia realizzata. Cosa sia esportabile in un mercato che non sia residuale ( come e’ ridotto quello domestico attuale ).
Non ci sono solo le serie nella televisione americana. Ci sono ragionamenti sull’offerta di contenuti nelle reti generaliste che da noi non si fanno piu’. Anche perche’ nel bel paese la politica modella, non solo con i talk shows, i palinsesti.
Ci vorrebbe una minima unita’ di crisi in grado di affrontare un mercato globale con strumenti culturali ed economici svincolati dall’ascolto della mattina dopo. Invece cosa succederà ? Si moltiplicheranno le facoltà’ di comunicazione dove vanno ad insegnare i pensionati della vecchia televisione.

Comments are closed.