LOVE STORY piu’ BRACCIALETTI ROSSI. Il film fenomeno dell’estate per adolescenti. E non solo

25 giu

photo

Difficile giudicare un film come THE FAULT IN OUR STARS. Il piccolo film ( 12 milioni ) che ha incassato quattro volte quanto e’ costato nel primo week end ed e’ arrivato ai cento milioni. Difficile giudicare perche’ invecchiando si deve decidere se diventare sempre più’ stronzi o anime più’ semplici. Provo a percorrere la seconda strada, che la prima mi sembra molto trafficata.
Ecco perche’ mi e’ piaciuto. E’ la storia di due giovani malati di cancro, che e’ una possibilità’ che c’e’ nella vita anche se pensiamo riguardi sempre altri.
Il film tratto dal libro di John Green e’ girato semplice e semplicemente fa piangere dal primo all’ultimo minuto. Che, diciamocelo, e’ uno degli effetti di una buona visione in una sala. Una storia d’amore con il rischio della morte. Definitiva, terminale per dirla con Green. il titolo arriva dal Giulio Cesare di Shakespeare e il libro e’ stato in testa alle classifiche degli adolescenti in America per mesi.
Shailene Woodley che avevamo visto in “The Descendants” e “The Spectacular Now” e’ la nuova grande attrice americana. Il film si illumina di lei.
In un pomeriggio in uno shopping mall del sud degli Stati Uniti, al riparo per un muro di pioggia arrivato dopo una giornata da 100 gradi F., ho continuato a bagnarmi, di lacrime. Sono uscito più’ sereno. Come il tempo tornato bello.
Ho letto che in Italia arriva a settembre. Ve lo consiglio. Se non siete degli stronzetti.

Comments are closed.