La televisione fuori dalla televisione acquista peso con gli Emmys. Netflix contro tutti e saltano i palinsesti ingessati

11 lug

Le 31 nominations agli Emmy Awards ricevute da Netflix ( House of Cards, Orange is the New Black ) indicano una tendenza chiara. Quella di una crepa sempre piu’ larga che si e’ aperta nei palinsesti imbalsamati dei networks. Ogni giorno, ogni sera, ogni notte ci facciamo il nostro palinsesto, anche certamente con merce, con serie, dei networks stessi che pero’ vediamo free on demand e non all’ora dell’originale messa in onda.
The Washington Post ci dice della guerra in atto tra i broadcasters e Netflix, per lo streaming. Mi e’ capitato negli ultimi tempi più’ spesso di incappare in buffering durante le visioni Netflix e questo e’ il nodo strategico da risolvere per la corporation in rapida ascesa.
Come fa notare The New York Times un segnale storico della sconfitta dei grandi networks e’ rintracciabile nella categoria di migliore attore nelle serie drama, in cui per la prima volta NBC, ABC, CBS, FOX sono fuori.

Ci torno sopra prima del 25 agosto ma intanto gloria a True Detective. Poi, io premierei sempre, tutta la vita, Mad Men e Shameless.

Comments are closed.