THANKSGIVING. Finito il Black Friday. Tutto in saldo da oggi. Anche Sting

27 nov

FullSizeRender
FullSizeRender

Tacchino in forno, Macy’s parade in corso. Accendo la tv e tra i numeri dello show in corso sulla NBC, davanti al grande magazzino, trovo Sting con il cast di “The Last Ship”, il suo musical che ¬†fatica a trovare spettatori a Broadway. Dopo Sting e’ arrivato Peter Pan.
Il musical di Sting perde 75mila dollari alla settimana e cosi’ il suo autore stesso e’ sceso in campo e interpreta il protagonista fino al 10 gennaio, otto volte alla settimana.
Biglietti da 55 a 250 dollari e produzione da 15 milioni di dollari. Sting non ci avrebbe investito personalmente ma per cinque anni ha preparato questo sbarco a Broadway, scrivendo musiche e liriche ispirate alla sua adolescenza. Vedremo se arrivera’ anche il saldo dei biglietti.
Intanto gia’ oggi sono partiti i grandi saldi, quelli che tengono in piedi un bel pezzo di economia americana. Non si e’ atteso il celebre Black Friday con le file e gli assalti, che pure ci saranno ma indeboliti dall’anteprima di oggi. Il commercio online sta uccidendo le vetrine stanziali. Compriamo sempre di piu’ da quelle virtuali. Il tacchino nel nostro forno e’ arrivato da una fattoria poco lontano da New York e lo abbiamo scelto con un click.
Non so bene perche’ e cosa c’entri ma Sting che sgambetta davanti a Macy’s mi ha fatto un poco pena. Come quelle vetrine di Macy’s alle sue spalle, il Colosseo americano, che presto studieremo solo sui libri di storia.

FullSizeRender
FullSizeRender

Comments are closed.