Conservatori e progressisti contro, su American Sniper. Una pena

30 gen

Leggo su The New York Times una sintesi della “guerra culturale” scatenata da American Sniper.
Una valanga di nomi a sinistra e a destra ( per dirla semplice ). Da Michael Moore che ha sparato quel tweet sui cecchini tutti vigliacchi a Chomsky per rimbalzare su Sarah Palin, ecc.
Sei di destra, il film ti e’ piaciuto. Sei di sinistra, no. Dall’Italia poi mi scrivono amici e meno amici in cui ritrovo ( ancora ? ) cascami di antiamericanismo ( salvo poi cibarsi di libri, film, televisione, musica, americani). Insomma, una pena.
Io ci ho letto una cosa che va oltre Chris Kyle e le sue verita’. Comunque finalmente un film che fa discutere. Anche se a cavolo.

Comments are closed.