E’ andato in onda il documentario di HBO su Scientology. E’ sembrato di averlo gia’ visto

30 mar

Se ne e’ parlato talmente tanto che c’era una bella attesa. E’ andato in onda il documentario di Alex Gibney, passato per il Sundance, su Scientology ( Going Clear : Scientology and the Poison of Belief ) tratto dal libro di Lawrence Wright.
Una serie di interviste a fuoriusciti ( tra cui Paul Haggis, regista di Crash ) ricostruiscono la storia della chiesa fondata da Ron Hubbard.
Gli affiliati a Scientology parlano solo nei repertori. John Travolta e Tom Cruise compresi, i membri piu’ celebri.
La narrazione e’ modello thriller-investigativo con elementi di reenactment-fiction, come abbiamo visto recentemente con il caso Robert Durst, che mi paiono bruttarelli e gratuiti.
Il documentario e’ girato e montato bene ma mi e’ sembrato di averlo gia’ consumato. Capita con i racconti a tesi, anche quando condividiamo il contenuto. Nessuna sorpresa. E i repertori sono la parte migliore. Soprattutto quello della vittoria di Scientology su l’IRS. Il riconoscimento ( nel 1993 ) ufficiale dello stato di chiesa, non profit, e quindi esonerata dal pagare tasse.
Alla fine arriva la storia del matrimonio Cruise-Kidman. E di Nazanin Boniadi che abbiamo visto in Homeland. Siamo dalle parti di Hollywood, dove oggi vanno forte guru diversi dal datatissimo Hubbard.

Comments are closed.