Myanmar , 50 secondi per votare

29 ott

Sono da dieci giorni in Myanmar. Templi, pagode, monasteri. E spesso incontro manifestazioni, comizi muovendomi di citta’ in citta’, di villaggio in villaggio.
Oggi camminavo e mi hanno invitato ad una riunione in cui era raccolto l’intero paese che vota per il “Lady Party”. Cosi qua chiamano la National League of Democracy del premio Nobel Aung San Suu Kyi.
Tutti ti dicono che nelle elezioni del prossimo 8 novembre si fara’ la storia. Sono felici se dici di sapere chi sia la Lady.
Oggi mi hanno fatto sedere sotto il palco come fossi un inviato delle Nazioni Unite. Intanto spiegavano come fare a votare nei 50 secondi che saranno concessi ad ognuno per rivoltare il paese.

image
image
image
image

Comments are closed.