Un’ora in prime time con Kate del Castillo su ABC. La El Chapo story spiegata bene

19 mar

FullSizeRender
IMG_1484
IMG_1483

Diane Sawyer e’ stata la conduttrice del TG di ABC per anni e ora lavora a progetti speciali. Uno di questi e’ andato in onda ieri sera. Un’ora con¬†Kate del Castillo, l’attrice molto nota in Messico e ora residente a Los Angeles.
Ricordate ? Kate era stata con Sean Penn da Joaquin Guzman, detto El Chapo, il narco trafficante capo del cartello di Sinaloa, pare il piu’ importante in materia al mondo.
Kate e Penn avevano due obiettivi diversi, come e’ emerso anche dal lungo pezzo dedicato alla storia¬†dal New Yorker.
Lei voleva fare un film e lui un articolo. Kate fara’ il film ( ci ha detto alla fine dell’intervista ) e Penn l”articolo lo ha scritto ( vabbe’). El Chapo e’ di nuovo in galera, come sappiamo. Fino alla prossima fuga.
Kate del Castillo esce fuori dall’intervista ingenua, simpatica, “egoriferita”, come quasi tutti gli attori. Ha pensato di fare il film della vita, approfittando della simpatia del criminale nei suoi confronti. Lui ( donne e guai…per stare alla radice del racconto ) e’ caduto nella tentazione del peccato originale. Sean Penn era in suo viaggio da giornalista con scoop incorporato e , come e’ noto, El Chapo manco sapeva chi fosse.
Sembra una commedia degli equivoci di Feydeau. Solo che il trafficante e’ un assassino e non stiamo sul palcoscenico del Bagaglino. Questo forse Kate lo ha compreso tardi. Il mondo della fiction e quello della realta’ si mischiano nella recita.
Tornando al pezzo del New Yorker scopriamo che il libro di Saviano ( Zero Zero Zero ) lo leggeva Penn sull’aereo che lo ha portato da El Chapo. E poi forse lo ha lasciato li. Mi sa che il narcotrafficante non ha fatto in tempo a documentarsi.

Comments are closed.