“Believe me, believe me, believe me”

22 mar

IMG_1492

Stasera ci doveva essere un dibattito tra i candidati repubblicani su FOX.
E’ saltato perche’ Trump ha detto che non avrebbe potuto essere presente per un conflitto di impegni assunti. L’appuntamento preso era con l’AIPAC, the American Israel Public Affairs Committee, la potente lobby ebraica, al Verizon Center dove domani sera si esibisce Rihanna.
Trump ha finito il suo elementare discorso “copy and paste” dicendo che la figlia Ivanka sta per avere un figlio ebreo. Ha glissato ovviamente sulle sue piu’ antiche dichiarazioni non “antipatizzanti” nei confronti della Palestina.
In apertura della giornata aveva parlato Hillary. John Kasich, probabilmente, il piu’ efficace e Cruz a chiudere.
“Believe me, believe me, believe me” era il solito ritornello di Trump, per una volta attaccato al teleprompter per paura di dire una bufala davanti ad un uditorio molto sensibile.
CARA NONNA ILSE mia, ebrea tedesca, lo so che tu non gli avresti creduto. Ma chissa’ quei 18mila del Verizon Center.
P.S. L’unico oggi assente e’ stato il solo candidato ebreo tra i cinque rimasti (Bernie Sanders).

Comments are closed.