Un mese in carcere ( e in televisione )

3 mag

Entro da due giorni nel carcere maschile Due Palazzi di Padova. Poi andro’ alla Giudecca di Venezia, in quello femminile. Per un mese ad ascoltare, intervistare detenuti. Per andare in onda su TV2000. Grazie a Don Marco, cappellano e a Ornella Favero, fondatrice di Ristretti Orizzonti, il periodico redatto dentro il Due Palazzi, che organizza da anni incontri con le scuole.
I ragazzi domandano. “Perche’ dovremmo credervi se avete commesso un crimine orrendo ?”
Le storie sono un mosaico che disegnano bene il nostro paese da un punto di vista non scontato.
Specchiarsi nelle nostre prigioni, in questo popolo che le vive ti apre dubbi, domande. Soprattutto sul valore riabilitativo della pena e la detenzione a vita.
Non avevo realizzato quanto profondamente ci riguardano le storie di Biagio, Carmelo, Lorenzo, Raffaele. E vorrei farvi ascoltare gia’ oggi le parole di un giovane detenuto arrivato dalla Cina che hanno commosso gli studenti.
Questa idea straordinaria di portare giovani che vanno a scuola dentro le carceri รจ il piu’ bel format televisivo mai inventato.

07

Comments are closed.