“Scollatevi dalle sedie e smartphones”. Ancora pensierini elettorali

10 nov

Non è accaduto solo in questo ciclo elettorale. Ormai l’informazione sta parecchio seduta, nelle redazioni. Attaccata ai computers e smartphones.
Tutti si rimpallano le stesse cose, prendendole dal punto di vista dell’organizzazione di news per cui lavorano. Ma la ciccia è la stessa. La ciccia è ormai procurata da una sottocasta di aspiranti alla sedia che trotterellano in giro.
In televisione questo presepe assume spesso aspetti comici. Le stesse immagini, fornite dalle agenzie giornalistiche, vengono riempite dalla voce del giornalista, con un’operazione di taglia e cuci che si puo’ fare comodamente a casa.
Per questo i networks più accorti ( anche se con grandi mezzi ) chiudono le sedi estere.

IMG_3583

Stamattina su MSNBC si e’ affacciato Bob Woodward, uno dei due giornalisti che ci illuminarono sul caso Watergate. Oggi ha 73 anni e continua a sostenere la tesi che il mestiere non si fa alla scrivania.
Ci ha detto che in queste elezioni gli errori di valutazione dello stato della sfida elettorale sono dovuti anche a questa infermità di chi avrebbe dovuto raccontarla.
“Scollatevi dalle sedie e smartphones”. Dopo l’infermità, aggiungo, con Twitter e’ arrivata la paralisi.
Il mondo in un telefono. Invece manco per niente.
Chi è andato in giro lo ha fatto al seguito dei candidati, come un cane al guinzaglio.
Alla MSNBC ci hanno fatto programmi. Le giovani e brave giornaliste le hanno chiamate “Road Warriors”.
Ma sono state solo embedded reporters. Mai ho visto sulla televisione americana un racconto indipendente dall’evento del candidato. Hanno girato come trottole. Ma su stesse.

MSNBC_Team_052416_v1.indd

I dati dell’ascolto televisivo della notte elettorale ci hanno consegnato una somma di 71.5 milioni di telespettatori nel prime time. La stessa cifra del 2008, il primo Obama ( per il secondo Obama cinque milioni in meno ). Siamo sempre più una moltitudine di spettatori. E questo vale per quello che dicevo prima dello stato dell’informazione.
Infatti abbiamo eletto un signore che in televisione c’e’ stato a lungo. Che sapeva come fare per tenerci attaccati agli schermi. L’altra era noiosetta. Per gli spettatori.

Comments are closed.