La televisione che è passata, quest’anno. Nelle pause delle breaking news

22 dic

Unknown

Compilare la classifica delle dieci serie migliori dell’anno in America è un compitino piu’ fuori synk del solito. La serie che ha dominato la televisione è stata l’elezione di Donald Trump. Si puo’ discutere sul genere ( fantasy ? reality ? comedy ? ) ma non sulla sostanza della vittoria.
Trump ha occupato la televisione e, negli intervalli delle breaking news-bolle di sapone delle sue dichiarazioni, ho provato a guardare altro ma senza il piacere, la concentrazione degli anni di Obama. Quando anche la Casa Bianca guardava Homeland e “insieme” ci sembrava di appartenere ad un mondo condiviso.

Non solo questo e’ cambiato nell’anno che sta per chiudersi. L’offerta televisiva si e’ spalmata nel mondo in forme sempre piu’ democratiche ( ad esempio Netflix ed Amazon in Italia e ognidove ) e ormai vediamo quasi la stessa televisione. Veramente non proprio ma per capirci.
L’offerta e’ anche implosa e questo e’ un dato forse piu’ americano. Siamo arrivati alla cifra record di 455 “scripted tv shows “, che vuol dire senza news, realities, documentari, ecc. Il 71% in piu’ rispetto a cinque anni fa. La cosiddetta eta’ d’oro della televisione si e’ trasformata in una bulimia che ci lascia frastornati.
Succede cosi’ che di molte serie vediamo solo il primo episodio e decidiamo poi (non succede solo a me) se continuare o lasciare il resto per una vacanza (o malattia…).

E’ andata proprio cosi’ per me. Westworld abbandonato, Atlanta e Better Things pure. Per dire di tre delle serie che per tanti sono tra le dieci migliori. Mi e’ piaciuta ancora Shameless alla sua settima stagione. Mi sta intrigando la terza di The Affair, dopo avere pensato che con la seconda dovesse chiudere. Mi sono divertito con la prima stagione di Good Girls Revolt che Amazon ha gia’ cancellato perche’ forse la guardavo solo io. Transparent, tutta la vita. Mi sono guardato The Night Of e la rivedrei ancora. Non mi sono perso mai The Americans e invece non sono rimasto estasiato da The People v. O.J. Simpson che per molti e’ al primo posto. Non ho ancora visto The OA. E, non ci credevo all’inizio, ma poi il nuovo nato Search Party e’ diventato la cosa piu’ originale dell’anno.
Ora aspetto Billions e Homeland, nuove stagioni.

Insomma non ho visto nemmeno un decimo delle 455 serie andate in onda. Anche perche’ ho ripreso, dopo anni, a leggere molto. Libri di carta. Con la copertina dura. Di quelli che si sfogliano. Come si faceva quando la televisione era fatta di due, tre, quattro canali. Andavi a dormire leggendo. Che tempi meravigliosi, quelli.

Comments are closed.