C’era una volta

16 gen

Una volta i giornali italiani atterravano a New York con l’aereo Alitalia intorno alle due del pomeriggio.
Verso le sei del pomeriggio andavo alla Rizzoli sulla 57. Percorrevo la libreria, scortato dagli scaffali di legno scuro, fino in fondo dove sulla destra c’era la carta, di giornata. Ormai non piu’ fresca.
Di solito leggevo la Gazzetta sul posto, approfittando della distrazione della cassiera. Quando ci riuscivo. Davo un’occhiata ai titoli e compravo un quotidiano solo, di solito il Corriere. Il budget era quello che era.
Piu’ tardi, a casa, la lettura di quello che ormai era accaduto secoli prima.
Non so perche’ oggi mi รจ tornato in testa quel rito.
Anzi si. Dopo anni ho disdetto l’abbonamento cartaceo al New York Times e sono passato al digitale. Un lutto.

Unknown

Comments are closed.