Football in declino. Ma non il Super Bowl, la grande fiesta americana

6 feb

IMG_4108

La monetina per decidere la scelta di campo è stata simbolicamente data in mano al presidente Bush, 93 anni, apparso sul campo in carrozzella, dopo una recente degenza ospedaliera.
Siamo in Texas, lo stato dei Bush. Tutti in piedi, applausi per il grande vecchio. Inutile cercare una lettura anti Trump. Quella magari viene dopo. Piuttosto l’eta’ è una questione che ha a che fare con il dominio televisivo del football. Gli ascolti piu’ alti dell’anno ( a parte Emmy, Oscar e appunto Super Bowl ) continuano ad essere le partite spiattellate nella settimana, che sono la “serie televisiva” piu’ seguita. Ma ci sono chiari segnali di stanchezza nelle generazioni piu’ giovani, che ormai navigano tra mille differenti opzioni e modi diversi di consumarle.
Chi ha voglia di guardare una partita qualsiasi che dura tre ore con 41 minuti di pubblicità e 25 interruzioni ? L’ascolto medio di 16.5 milioni e’ sceso del 8% in un anno e crollato nel gruppo demografico 18-34, negli ultimi quattro anni.
Roba per anziani, con sacchetto di patatine e birretta. Ti puoi alzare a fare pipi’ 14 volte durante la partita che tanto le uniche due azioni buone le ripetono cinquanta volte.

Il problema non da poco e’ che il gigante della NFL, per cinque mesi all’anno, è la benzina di molta altra televisione. Qualcuno comincia a preoccuparsi. Ma non stasera, in cui il biglietto migliore allo stadio è arrivato a costare ufficialmente 13mila dollari e cinque milioni lo spot da 30 secondi.
E che dire dello show di meta’ partita di Lady Gaga ? Non esattamente minimalista ma nessuna bomba contro Trump se non passando per letture troppo sofisticate ( l’apertura con “This land is my land”…).

I presidenti delle due squadre sono amici miliardari di Trump e lo hanno votato entrambi.
Prima della partita, rituale intervista al presidente degli Stati Uniti in carica. Aveva detto che avrebbero vinto i New England Patriots. Partita ai supplementari con ascolto che si prevede record, quando sara’ reso noto. Hanno vinto quelli di Boston e ancora una volta Tom Brady, il marito della modella di Victoria’s Secret.
Fino a dieci minuti dalla fine sembrava fatta per Atlanta. Non avrei scommesso un dollaro sulla vittoria dei Patriots. Invece, ribaltone. Come alla Casa Bianca.

Comments are closed.