Le librerie supermercato di Amazon

20 ago

Camminando ieri per la 34 West ho visto una vetrina che annuncia la prossima apertura di un’altra libreria di Amazon.
Non sono dunque pop up stores. Ero passato un paio di giorni prima per il negozio Amazon già aperto dentro Time Warner, a Columbus Circle.
Pensavo di essere stravolto da effetti speciali e mi sono trovato a ciondolare dentro una libreria fisica non diversa da quella virtuale in cui ordiniamo libri ma guardiamo anche serie tv e facciamo tutto, anche la pasta.
I libri sono ordinati per generi e non come siamo abituati per narrativa, saggistica, ecc.
Quando ne prendi in mano uno, trovi accanto suggerimenti per altri “di argomento simile”. Come nei supermercati, appunto.
Dopo cinque minuti via di corsa. Anche perche’ non c’era dove sedersi, tranne un paio di strapuntini. E nemmeno il caffè, che ormai va con il libro come la doppia panna con il cioccolato.

Dicono che Barnes & Noble, il colosso che ha distrutto le piccole librerie indipendenti, stia barcollando-tremando.
Io mi sono rifugiato nel Barnes & Noble di Union Square, che al confronto di Amazon Books mi sembra la libreria di Ferlinghetti a San Francisco.

img_4384

Comments are closed.