L’anno che verra’

4 gen

images

L’anno che verra’ segnerà il definitivo trionfo di Netflix e i suoi compagni di merende ( Amazon, ecc. ) che governano la visione differita.
I dati finali del 2017 ci danno alcune indicazioni.
Nel 2016 c’era solo la serata degli Oscars tra le prime dieci per ascolti. Nove prime serate di sport.
Nel 2017 a quella degli Oscars si è aggiunta quella dei Grammy Awards.
Nello sport cresce il basket e perde il football. Ma solo un trend che non tocca le prime posizioni.
Tra i programmi sempre primo The Big Bang Theory. Crescono i medical shows, con la platea dei baby boomers che si allarga ed ha raggiunto l’eta’ in cui si pensa piu’ all’ospedale che al lavoro. The Good Doctor di David Shore ( House, Law and Order ) raddoppia su ABC l’eterno successo di Grey’s Anatomy.
Game of Thrones è al primo posto delle serie che hanno avuto piu’ “interazioni social” nel 2017.
Better Call Saul di AMC è prima tra le serie consumate non in tempo reale tra le tv non-Netflix.
Vedere serie in un tempo scelto diverso da quello della rituale messa in onda è ormai il dato incontrovertibile. Piu’ del 280% di crescita rispetto al 2016.
L’anno che verra’ ci dice che la televisione non è morta. Si accende di piu’ quando una volta arrivava il monoscopio.

Comments are closed.