IUS SOLI per Rich Kids

10 gen

img_4608

Stiamo a vedere cosa succede con i Dreamers negli Stati Uniti, i 700mila minori a rischio deportazione.
Intanto ieri nel telegiornale NBC della sera ho visto un pezzo che, per contrasto, racconta una storia diversa, di cui si parla meno.
Come è noto negli Stati Uniti lo ius soli è garantito dal quattordicesimo emendamento alla Costituzione per cui chi nasce sul territorio americano ottiene automaticamente la cittadinanza.
In passato si era registrata un’ondata di nascite da madri con passaporti cinesi e asiatici. Ora il fenomeno (non isolato, 36mila nascite all’anno) pare riguardare cittadine russe, che arrivano con visto turistico e danno alla luce bambini neo-americani. Questi eventi non danno diritto alla cittadinanza anche alle madri ma costituiscono un’ipoteca sul futuro perche’ è prevista, anche se con tempi lunghi, la domanda di ricongiunzione familiare al raggiungimento dei 21 anni del bimbo . Nel frattempo il neonato puo’ tornare in Russia, con due passaporti.
La meraviglia del pezzo del telegiornale di ieri è che alcune delle future ricche madri provenienti dalla Russia alloggiano in un grattacielo di Miami che indovinate che nome ha.

Comments are closed.