Entra Oprah

1 nov

img_4873

Oprah si schiera per una sola candidata nelle prossime elezioni di midterm.
Fa campagna per Stacey Abrams che sarebbe la prima donna governatrice della Georgia.
I sondaggi danno la Adams pari al candidato repubblicano Kemp, oggi sostenuto alla stessa ora del comizio di Oprah dal vicepresidente Pence.
La Georgia è uno di quegli stati in cui i repubblicani sono accusati dai democratici di operare per restringere, ostacolare il diritto al voto delle minoranze.
La Georgia schiavista delle piantagioni di cotone è oggi la Georgia di Atlanta, la citta’ piu’ eccitante in questa fase degli Stati Uniti, la citta’ in cui musica, televisione, sport stanno producendo il nuovo rimasticato poi da Los Angeles e New York. Da qui ad eleggere governatrice una donna afroamericana (30% i neri nello stato) la distanza è lunga. Ci prova a colmarla Oprah, che nel 2008 aveva appoggiato Obama ma che ha sempre tenuto la politica separata dal suo business. E il business di Oprah è quello di essere la signora della televisione americana, amata dalle donne dei sobborghi, dei piccoli centri che poi sono l’America.
Un bel test in Georgia. Pence ha subito detto che i repubblicani vinceranno contro Hollywood. Non ha detto “gli ebrei di Hollywood”…

Comments are closed.