Vecchi

20 ott

Negli Stati Uniti l’eta’ minima per il Congresso  è 25 anni ( come da noi) ma in Senato si può’ arrivare a 30 anni (40 da noi) e alla Casa Bianca a 35 (50 da noi per il Quirinale). L’America è sempre stato il paese giovane, per definizione. Le cose stanno cambiando ma non tanto nel panorama elettorale.
Trump e i democratici in testa nei sondaggi sono over 70. È uno specchio della demografia.
La popolazione sopra i 65 anni supererà quella sotto i 18 anni negli Stati Uniti, nel 2034.
In tempi in cui si parla di voto ai sedicenni è buono sapere che se ne parla anche in America. E non solo.
Il movimento dei venerdì con Greta ha fatto emergere una generazione, compatibile con i videogiochi e Instagram, che chiede di contare. La concentrazione di potere e denaro è vecchia.
Anche la Silicon Valley sta invecchiando insieme a noi e se non scopre un elisir di eterna giovinezza anche Zuckerberg sara’ un vecchio con la felpa e la badante, che si potra’ permettere.
Per vedere paesi giovani bisogna andare in Africa, in India.
Quota 100, da noi, rischia di essere l’eta’ media, non solo quella della pensione.
Grillo farebbe saltare il voto ai vecchi. Quando ti tolgono la patente, via anche il voto. A me basta che rimangano Netflix, Amazon, ESPN e Sky calcio.

Comments are closed.