Degradati

24 Nov

Il degrado a Roma è ormai un luogo comune che racconta solo in parte i romani che abitano la citta’. Sempre colpa del “governo ladro”.
Nella settimana appena terminata mi e’ capitato due volte di uscire verso sera dal montaggio e provare ad estrarre la macchina dal regolare parcheggio a pagamento in cui trionfalmente (difficile trovare un posto vuoto a Prati-Borgo) l’avevo lasciata la mattina, dopo infiniti giri. Automobili chiuse in seconda fila, senza un biglietto depositato, hanno impedito l’uscita. Quando sono arrivati molto dopo dei vigili, i proprietari delle macchine in doppia fila si sono tranquillamente materializzati dai bar vicini. Stavano prendendo l’aperitivo.
Oggi leggo che tre permessi su dieci per il parcheggio dei disabili sono falsi a Roma. Uno schifo.
Le buche, la spazzatura, il centro ridotto ad un suk, gli asili nido che mancano, eccetera. E tanti romani de Roma. Il degrado è una corrispondenza di amorosi sensi.

PS Sono nato a Roma.

Comments are closed.