Il tassinaro

23 Dic

Sulla via per Fiumicino dialogo, come sempre, con il tassinaro. Su quelli di Roma è stato detto molto, da Sordi in poi. Parliamo di incidenti. Questa è la versione di Alfredo.
Le macchine in perenne seconda fila, i motorini che si materializzano da nonsisadove, la citta’ che ha spento l’illuminazione di notte.
Ma il problema per Alfredo, tassinaro, sono i pedoni. Nessuno attraversa sulle strisce, il rosso e il verde dei semafori sono colori a piacere ma soprattutto sono ipnotizzati dal telefono e non alzano gli occhi per vedere chi arriva.
“Maledetto telefono” dice Alfredo mentre risponde alla chiamata della sua cooperativa, buttando un occhio sul cellulare da cui dipende la sua vita.

Comments are closed.