New York , New York

17 Mar

La citta’ che non dorme mai, la citta’ che ha superato l’11 settembre, la citta’ dei singles √® frastornata. La gentrificazione che ha ridotto Manhattan ad un’isola per pochi, ora si risveglia senza quell’umanit√† brulicante per le strade. E’ colpita nella sua stessa ragione di essere, l’essere metropolitano incrocio di culture , gia’ ferita dalla follia dei nuovi grattacieli che ospitano seconde case per i billionaires del mondo.
Michelle Goldberg sul New York Times scrive una straziante ode per la citta’ che piu’ di ogni altra ama. Lei ma io pure.

Comments are closed.