“MIC CHECK”, Mr. President

23 Nov

Doveva succedere prima o poi. Un gruppo di manifestanti di Occupy Wall Street ha interrotto Obama che parlava in New Hampshire. Con il rito della prova microfono e le frasi ripetute, come un’eco, ad imporre una modalita’ di comunicazione che non conosce barriere ideologiche. Al presidente e’ stato rimproverato il silenzio sui 4000 arresti complessivi sopportati dal movimento e gli sgomberi delle piazze. Obama ha assorbito con un sorrisetto. Ma al peso degli attacchi repubblicani e quelli dei democratici delusi ora si aggiunge quello del mic check. Mr. President, datti una mossa perche’ cosi’ affondi.

Comments are closed.