WEEKEND RECAP

30 Gen

OPRAH CARRAMBA

OPRAH WINFREY  ha realizzato un’infinita’  di sorprese nella sua carriera televisiva riunificando famiglie disperse, coppie separate, figli in lite coi genitori. Questa settimana Oprah  si e’ regalata un’autocarrambata riunificandosi con una sua sorella che ha saputo di avere da non molto.
Oprah srotola la sua vita in televisione perche’ dice altrimenti lo fanno gli altri, male. Oprah lo ha fatto bene. Ma io sono (quasi) sempre tifoso di Oprah.

AMMAZZA CHE FORTUNA 3

Ci risiamo con TED WILLIAMS. Per riassumere la sua storia vi rimando a due post passati. Ted se ne e’ andato dal centro di recupero per alcolizzati dove era stato ricoverato grazie al Dr. PHIL . La madre di Ted prova a convincerlo a rientrare nella comunita’.  Ted intanto, dice TMZ, e’ stato visto scendere da una SUV e dare del denaro ad un suo compagno senzacasa, come era lui fino a poco tempo fa.
Stay tuned per Ted.

CHARLIE’S ANGELS

La produzione della serie TWO AND A HALF MEN, grande successo di CBS nel mondo, e’ ferma dopo il ricovero in un centro di recupero di CHARLIE SHEEN.
Non e’ la prima volta che succede a Charlie, recentemente al centro di una notte brava a New York e ormai ricorrente oggetto di battute in tutti i talk shows della sera, in America. Non l’avrei citato se non si fosse aperto un dibattito sull’opportunita’ di sospendere lo show, nella puritana Americana.
Charlie non e’ un esempio glorioso nella sua condotta di vita.
Mia facile previsione: appena gli angeli della comunita’ di recupero lo avranno rimesso in piedi sara’ business as usual.

CHE PIU’ BIANCO NON SI PUO’

Nessuna nomination per un afroamericano nella corsa agli Oscar, annunciata da poco. L’anno scorso erano state nove.
Nel paese del politicamente corretto e di Obama la notizia ha suscitato sorpresa.

DARWINISMO

Nei telegiornali del mattino e nel daytime questa settimana si e’ riaffacciato (da you tube) un gorilla deambulante. Eretto come un essere umano il gorilla ha riacceso il dibattito su evoluzione e creazionismo.
Per me e’ una prova scientifica.

TRACY E LA LITTIZZETTO

http://www.youtube.com/watch?v=_BM7YANpz-Y;feature=player_embedded

Nell’intervallo delle partite dei KNICKS, la squadra di basket di New York per cui io e mio figlio facciamo (dolorosamente) il tifo, vengono sempre intervistati i famosi presenti al Madison Square Garden. Questa settimana e’ intervenuto TRACY MORGAN popolare star della sitcom 30 ROCK. E’ stato chiesto a Tracy, che e’ un comico, “TINA FEY (autrice di 30 ROCK) o SARAH PALIN ?”
E’ evidente che la domanda non aveva senso e Tracy ha risposto che “Sarah Palin e’ grande materiale per masturbarsi”. Tutti a ridere ma dopo pochi secondi TNT (la rete che mandava in onda la partita), subissata da proteste (o per prevenirle), si e’ scusata con i telespettatori.
Anche qua, come nel caso di Charlie Sheen citato sopra, ne parlo solo per riflettere sul “politicamente corretto” americano. La battuta di Tracy e’ “materiale” molto simile a quello della nostra brava LITTIZZETTO. O no?
Per la storia, io e mio figlio abbiamo festeggiato la vittoria dei Knicks con gli Heat di LeBron James.

SUPERBOWL, CHISSENEFREGA

La frase che piu’ rimane del discorso sullo Stato dell’Unione di Obama e’ quella a proposito del SUPERBOWL, la partita finale del campionato di football che sara’ giocata domenica prossima. Il SUPERBOWL e’ l’avvenimento televisivo dell’anno, un evento intoccabile per il pubblico americano.
Ha detto il temerario Obama: “Abbiamo bisogno di insegnare ai nostri figli che non e’ solo chi vince il Superbowl che merita di essere celebrato ma anche chi vince una competizione scientifica”.

STRAGE DELLA SETTIMANA

Mi dispiace finire cosi’ ma da questa settimana le stragi domestiche diventano rubrica fissa della domenica.
Tante sono quelle che non “bucano” e a questa normalita’ americana non ci si abitua.
Si e’ sparato davanti ad un Walmart nello stato di Washington (due morti) ma preferisco partire da Detroit , la citta’ che e’ rimbalzata di nuovo al primo posto nella classifica degli omicidi. Qua addirittura la sparatoria e’ avvenuta all’interno di un commissariato di polizia dove quattro agenti sono stati feriti (due alla testa) prima che lo sparatore venisse ucciso.
Buona domenica.

Comments are closed.