Search results: rebecca Black

Da Internet alla TV. Retromarcia

30 Dic

Guardate questi due video che hanno collezionato milioni di visite.
Sono la creazione casalinga di una coppia che vive a Brooklyn, regista lui ( Dean Fleisher-Camp ) autrice-attrice lei ( Jenny Slate ). Il primo video ha vinto premi, ha girato per festivals. Marcel, la conchiglia antropomorfa, risponde a domande che arrivano dalla voce off. Lei, Jenny, e’ la più’ nota dei due creatori di Marcel per avere partecipato ad una stagione di Saturday Night Live ed esserne poi uscita per avere esclamato un “fucking” in diretta. Ora Marcel the Shell, dopo essere stato fenomeno su You Tube, sbarcherà in televisione. Non si tratta di una storia alla Rebecca Black o di una coppia stile Paperissima questa volta. You Tube diventa la piattaforma di un successo che entra nelle case da quella che una volta era la porta principale, la televisione. E che ora e’ la porta di servizio.


Monday

4 Apr

http://www.youtube.com/watch?v=CD2LRROpph0

From Monday to Friday, da lunedi a venerdi si vive nell’attesa di quel venerdi sera in cui ci diamo alla pazza gioia. Lo dice l’ultimo fenomeno che gira su YOU TUBE. Un fenomeno di 13 anni che canta “la piu’ brutta canzone di sempre”.
Non so perche’ “FRIDAY” di REBECCA BLACK sia stata distrutta cosi’ da molti critici. A me sembra come tanta roba che c’e’ in giro. Lei, Rebecca, e’ diventata oggetto di una campagna negativa direttamente speculare alle hits su you tube (78 milioni di visitatori del suo video fino a sabato scorso, dal 10 febbraio di quest’anno ). Si certo le parole, riducibili all’attesa del venerdi, il giorno in cui Rebecca e i suoi amici (di tutto il mondo) escono a divertirsi (ammazza, a tredici anni) non sono la Divina Commedia. Come tutto Sanremo e le note di plastica che ci investono ogni giorno. Ma il nodo e’ il solito. Quello dei burattinai che muovono i pupazzi e hanno la capacita’ di viralizzare qualsiasi ciofeca. Rebecca, la ragazza di Orange County, l’abbiamo creata noi e non e’ peggio di altre/i. L’accanimento critico contro la ragazzina mi sembra piu’ triste della canzoncina. Poi, naturalmente, “per fortuna che Stephen c’e'”, perche’ la versione di FRIDAY che ne ha fatta STEPHEN COLBERT con l’ottimo JIMMY FALLON (NBC) e’ meravigliosa.

http://www.youtube.com/watch?v=n5Asg5ww_Iw